domenica 25 ottobre 2015

Chiasso-Wohlen 1-1

Il Chiasso doveva vincere ma non l'ha fatto. Al cospetto della squadra oggettivamente più debole del campionato i rossoblu non sono riusciti a portare a casa i tre punti, che mancano ormai da oltre due mesi.
La classifica non piange ancora ma il pubblico, sempre meno al Riva IV, si sta disaffezionando e forse questa è la cosa peggiore.
Camolese, come annunciato alla vigilia, non stravolge la squadra e piazza gli uomini migliori a disposizione con Dossena che viene preferito a Monighetti e Ivic al posto di Madero. 
La partita è subito in mano ai padroni di casa trascinati da un capitan Regazzoni a tratti devastante, che al 25' trova un grandissimo gol. I rossoblu potrebbero chiudere ben presto i conti ma nessuno osa svolgere più del classico compitino soprattutto sulla trequarti. Il risultato non cambia e alla pausa si va con il minimo scarto ma con un cauto ottimismo che aleggia sugli spalti. 
Nella ripresa la metamorfosi; mancano lucidità e idee. Tutto quanto costruito non viene concretizzato e gli ospiti ne approfittano al 55' con Minkwitz abile a farsi trovare pronto e a trafiggere Guatelli per l'1-1.
La partita non decolla più e gli assalti (sterili) sul finale non portano al gol, anzi: Mihajlovic commette un inutile fallo a centrocampo che gli costa l'espulsione diretta. Perdita pesantissima per la squadra che dovrà fare a meno di lui a Sciaffusa e forse anche ad Aarau. Due trasferte consecutive, difficilissime, che definiranno in maniera inequivocabile il futuro di questo Chiasso, apparso più che mai in difficoltà.