domenica 22 novembre 2015

Chiasso-Wil 2-2

Stesso copione, stessa scena, stesso risultato.
Il Chiasso non vince e sfonda quota tre mesi senza vittoria. Il pareggio serve solo alle statistiche e al misero punticino messo in palio che smuove (ma non troppo) una classifica, che si fa di settimana in settimana più deficitaria.
Camolese ripropone Lüchinger a centrocampo e Dossena in difesa. Il Chiasso parte abbastanza bene e la squadra è disposta in campo in maniera tatticamente perfetta. I meccanismi funzionano, la spinta sugli esterni è fluida e la rete di Lüchinger al 20' è quindi più che meritata. 
Dopo il vantaggio, la musica non cambia e Regazzoni da calcio piazzato, fa le ragnatele all'incrocio dei pali alla destra di Drews, che nulla può sulla conclusione precisa di un ritrovato capitano rossoblu. La partita è saldamente nelle mani di Maccoppi e compagni fino al 44', poi il patatrac. Dapprima Nobre dimezza lo scarto con un'incornata da due passi su invito di Santos, poi lo stesso centrocampista brasiliano trafigge un impreciso Guatelli, due minuti più tardi fissando il risultato sul momentaneo 2-2.
Nella ripresa il Chiasso torna in campo senza idee, stanco e con qualche giocatore che evidentemente non ha voglia di giocare al calcio. Il risultato è che il pallino della contesa passa in mani sangallesi che tuttavia spaventano solo Guatelli ma non trovano il pertugio per affondare il colpo del ko.
Finisce quindi con l'ottavo pareggio stagionale, ottenuto dinnanzi ai sempre meno tifosi rossoblu (oggi poco più di 500) presenti al Riva IV.