sabato 18 agosto 2018

Il Chiasso sbanca agevolmente Bellach

Nessuna sorpresa al Brunnmatt di Bellach.
Il Chiasso vince senza nessun tipo di problema una sfida dominata e controllata per tutti i 90 minuti di gioco. Subito vicini al vantaggio con Josipovic dopo appena 30 secondi, gli ospiti aprono il valzer delle marcature grazie a Rey quando il cronometro segna il 21’.
Neanche il tempo di ripartire che Milinceanu trova il 2-0 finalizzando un’insistita azione offensiva.
Il Bellach non ce la fa ne fisicamente ne tatticamente ad immagine e somiglianza di Shkoreti e Xhema che messi assieme pesano, con tutto il rispetto, almeno 200kg.
Prima della pausa esce dal campo a causa di un colpo subito, il buon Malinowski mentre nei recuperi Josipovic fa 3-0.
Nella ripresa l’inerzia del match non cambia e al 57’ Padula finalizza un bel contropiede. I biancoblu di casa reagiscono e sfiorano la rete della bandiera al 61’ in quella che tuttavia rimane l’unica estemporanea occasione della partita.
Partita finita? No perché i ragazzi di Mangiarratti continuano a spingere suglie esterni con Bahloul e Padula trovando il 5-0 con il neoentrato Adamczyk. Tutto da ammirare il sesto gol del Chiasso con Milinceanu che di tacco insacca dopo un bel cross dalla sinistra di Monighetti. Lo stesso attaccante moldavo, a tre minuti dal termine sigla la personalissima tripletta e un minito più tardi Monighetti si procura e poi sbaglia un calcio di rigore.
Finisce 7-0 per un Chiasso solido che nei fatti ha fatto quello che doveva.


Reti: 21’ Rey, 28’ Milinceanu, 45’ Josipovic, 57’ Padula, 70’ Adamczyk, 79’ Milinceanu, 87’ Milinceanu.

FC Bellach: Allemann; Brcina (78' Palermo), Xhema, Mascolo (68' Bianco), Ammon; Shkoreti, Gloor, Kocher (83' Bielmann), Sülüngöz; Marthaler (C), Fragale.

FC Chiasso: Mossi; Alesandrini, Martignoni, Ajeti, Monighetti (C); Malinowski (43’ Bahloul), Rey  (59’ Adamczyk), Charlier, Padula; Josipovic (53’ Guidotti), Milinceanu.


Note: Sportplatz Brunnmatt Bellach. 150 spettatori. Arbitro: Luca Cibelli. Terreno in buone condizioni.
Ammoniti: 48' Alessandrini, 66' Gloor, 78' Ammon, 89' Shkoreti.
Al 73’ palo Milinceanu. 88’ Monighetti sbaglia un calcio di rigore.