sabato 18 agosto 2018

Tutto il fascino della Coppa Svizzera

Il primo turno di Coppa è il più affascinante ma anche il più insidioso.
È il week end dove i piccoli paesini di campagna vivono di calcio e si preparano ad accogliere squadre e tifosi che di regola possono ammirare solamente in televisione. Ecco quindi che i 1/32esimi di finale si trasformano in una festa popolare fatta di grigliate nei campetti più improbabili della confederazione, dove a turno si sogna il miracolo della vita da raccontare poi qualche anno dopo ai propri nipoti.
A farne le spese, negli ultimi anni ci sono state anche Sion, Young Boys e Grasshoppers eliminate a turno da squadre di Prima Lega. 
Anche il Chiasso nelle ultime stagioni ha faticato parecchio: lo scorso anno a Brühl ci è voluto un gol nei tempi supplementari di Farrugia; tre anni fa a Nyon si passò solo dopo i calci di rigore. Come dimenticare poi l'umiliazione patita nel 2013 a Coppet contro la compagine di seconda lega del Terre Sainte?
Il bello della Coppa si dice, sperando che però tocchi agli altri.