lunedì 28 gennaio 2019

Da oggi non si scherza più

Dopo la giornata di riposo concessa ieri, inizia ufficialmente il conto alla rovescia per quelli che saranno i 5 mesi più intensi e probabilmente difficili della storia recente rossoblu.
Sabato il primo abbordabile ostacolo si chiamerà Sciaffusa e, aldilà del risultato dove ogni punto inizierà a pesare tantissimo, ci si aspetta una prestazione degna di nota alfine di lanciare la volata salvezza nel migliore dei modi.
Una salvezza fattibile, considerando anche la forza di Kriens e Rapperswil che non se la passano certamente meglio, ma che dovrà essere voluta da tutti. 
A partire da oggi, chi non ha voglia, chi ha paura, chi non se la sente non può far parte di questa squadra; è finito il tempo degli alibi, delle scuse e delle recriminazioni: le prossime 18 partite dovranno essere 18 finali, da giocare con il sangue negli occhi.
In ballo c'è più di una salvezza "stagionale" perchè se le cose non dovessero andare nel verso auspicato, il Chiasso pagherebbe sportivamente per il proprio futuro un prezzo irrimediabilmente troppo  alto.