martedì 8 gennaio 2019

La maledizione dei numeri 10

La maglia numero 10 ha da sempre un fascino particolare ed è tra le più ambite oltre ad essere indossata il più delle volte da giocatori chiave; Chiasso sembra però essere un'eccezione.
Nella storia recente rossoblu, i numeri 10 il più delle volte è meglio non ricordarli per i nomi che l'hanno portarta ma più che altro per l'apporto dato alla causa.
L'ultimo forse vero "numero 10" a Chiasso è stato Paquito, che l'ha voluta nella sua seconda parentesi rossoblu tra il 2006 e il 2007.
Poi spazio ad Altobelli, Di Zenzo, Guarà, Adeshina e.. Matheus Fonseca. Nell'estate 2013 torna al Riva IV Gaston Magnetti che se la mette sulle spalle; la sua esperienza è poco fortunata e così ad accaparrarsela l'anno dopo è Mariano Hassel, ormai un giocatore sulla via del tramonto.
La stagione 2016-2017 è Simic ad indossarla (e visto il suo presente con la Stella Rossa potrebbe essere lui il grande rimpianto, ma allora non era proprio così); la stagione successiva la "10" passa a Said che se ne va in Lega pro per lasciare campo libero al brasiliano Carvalho.