domenica 28 aprile 2019

Solo un pareggio per il Chiasso

Ennesima occasione sprecata per il Chiasso che anche questa volta non riesce ad avere la meglio su una diretta avversaria per la salvezza.
Manzo un po’ a sorpresa schiera Manicone a discapito di Milinceanu mentre in difesa al posto dello squalificato Perico da spazio a Lurati per un inedito 4-4-2.
I rossoblu partono bene per la verità, con una leggera supremazia territoriale che tuttavia non produce mai nulla di pericoloso ad eccezione di una scorribanda offensiva di Josipovic che al 10’ supera il portiere di casa ma poi non riesce a depositare il pallone in rete.
Nella pausa di metà tempo la cattiveria e le energie rimangono nello spogliatoio e così si assiste ad una sfida totalmente diversa rispetto ai primi 45’.
Il Kriens, complice anche la disastrosa tenuta fisica di Brivio e compagni, guadagna metri e va vicino a più riprese al vantaggio. La scarsezza dei lucernesi e la solita attenzione di un impeccabile Mossi tengono in carreggiata il Chiasso che, contro l’andamento del gioco si procura due clamorose occasioni da gol.
Dapprima Josipovic a tu per tu con Enzler si fa respingere il tiro e poi Malinowski da una decina di metri calcia a lato.
Il pareggio odierno mostra tutti i limiti delle due squadre protagoniste con i rossoblu che, complice l’1-1 del Rapperswil sul campo del Wil, rimane aggrappato con le unghie proprio ai sangallesi.
Un leggero miglioramento rispetto a sabato scorso ma che non basta per provare ad agguantare la salvezza.


SC Kriens: Enzler; Urtic, Elvedi, Fanger (C), Mijatovic; Ulrich (62’ Sulejmani), Wiget (90’ diversa dai ), Bürgisser (68’ Sadrijaj), Dzonlagic; Selmani (57’ Chihadeh); Siegrist.

FC Chiasso: Mossi; Alessandrini, Lurati, Martignoni (C), Brivio; Bahloul, Milosavljevic (79’ Giorno), Charlier, Padula; Manicone (64’ Malinowski), Josipovic (74’ Milinceanu).

Note: Kleinfeld, Kriens. 1’000 spettatori. Arbitro: Nicolas Jancevski. Terreno sintetico.
Ammoniti: 30’ Ulrich, 43’ Bürgisser, 65’ Padula, 73’ Alessandrini, 77’ Chihadeh.