martedì 11 giugno 2019

Il commento: Almeno un grazie è doveroso

La riconoscenza nel mondo del calcio, si sa è merce rara e Chiasso, nonostante ci si vanti di essere una realtà più famigliare rispetto ad altre piazze, sotto questo aspetto non fa purtroppo eccezione. 
Capita quindi che si lanci un concorso, si avvii una sorta di countdown per l’annuncio del prossimo allenatore senza avere il tempo di scrivere perlomeno due righe di circostanza per ringraziare chi ha permesso di essere ancora qui.
Piaccia o no, Andrea Manzo ha rilevato un mezzo disastro da Mangiarratti e ha salvato la baracca: non importa come perché si sa, nel calcio le parole non servono a nulla e a parlare alla fine sono solo le vittorie e i punti in classifica. 
Il tecnico veneto non ha mai scaldato la piazza, ha commesso un’infinità di errori ma alla fine ha fatto ciò per cui era stato preso. Beninteso, probabilmente la non riconferma è la scelta giusta per gli obiettivi futuri ma siamo convinti che ci potesse essere un modo migliore per congedare un allenatore che ha parlato poco, nonostante le molte critiche, e che alla fine ha festeggiato un mezzo miracolo senza mai andare sopra le righe. 
Allora ci permettiamo di dirtelo noi mister, a nome di tutta (o perlomeno gran parte) della tifoseria: GRAZIE e auguri per il tuo futuro. Probabilmente non rimarrai nei cuori di tutti i tifosi rossoblu, ma il risultato conseguito rimarrà impresso nella storia del nostro club!