Disastro assoluto a Kriens

A Kriens autentico disastro della squadra rossoblu, che offre una prestazione al limite dell’imbarazzante.

Maccoppi oltre ai soliti indisponibili, deve rinunciare anche a Doldur infortunato. In difesa esordio per Epitaux che prende il posto dello squalificato Gamarra e a centrocampo spazio all’inutile Berzati, poi sostituito al 45’ minuto.
Pronti via e i padroni di casa prendono in mano il gioco tanto da schiacciare il Chiasso nella propria metà campo fino al 16’, quando uno svarione difensivo trova Ulrich tutto libero che a porta quasi sguarnita infila l’1-0. La reazione ospite è timida e improduttiva, tanto da far sembrare i lucernesi più forti di quello che realmente sono. Epitaux e Rossi sono palesemente limitati e a centrocampo mancano un filtro e muscoli
Alla pausa si va quindi sul risultato di vantaggio in favore dei biancoverdi. 
Nella ripresa non cambia assolutamente nulla e il Kriens trova addirittura il raddoppio grazie ad una rasoiata ancora di Ulrich che sorprende Guarnone. L’estremo difensore del Chiasso tocca più palloni dei suoi compagni attaccanti e anche l’allenatore (o il suo vice?!?) fanno il resto, con una gestione dei cambi sicuramente da rivedere.
Il Chiasso ad oggi è una squadra già retrocessa, troppo debole per competere anche con squadre alla portata come Wil o Kriens. O si interverrà sul mercato inserendo un paio di elementi di spessore o il destino di questa compagine sembra già scritto. 


Reti: 16’ Ulrich, 53’ Ulrich.

SC Kriens: Osigwe; Costa, Elvedi, Berisha, Alessandrini; Ulrich, Bürgisser, Kukeli (C), Sadrijaj; Hoxha (59’ Siegrist), Tadic (46’ Abubakar).

FC Chiasso: Guarnone; Padula (59’ Dixon), Hajrizi, Martignoni (C), Epitaux (82’ Conus); Huser, Wolf, Berzati (46’ Gomes), Bahloul; Rossi, Cyzas (82’ Facchin).

Note: Stadion Kleinfeld, Kriens. 1’300 Spettatori. Arbitro: Sven Wolfensberger. Terreno sintetico.
Ammoniti: 22’ Rossi, 76’ Siegrist.