mercoledì 16 ottobre 2019

Auguri Vecchio Chiasso

Oggi è un giorno di festa, di quelli importanti.
Il nostro FC Chiasso spegne 114 candeline e lo fa come sempre con uno sguardo malinconico verso il suo glorioso e tribolato passato, strizzando però l'occhio al futuro quanto mai incerto dal lato sportivo ma un po' più sicuro, rispetto al recente passato, a livello societario.
Dopo la drammatica e al contempo esaltante salvezza conquistata lo scorso mese di maggio, i rossoblu stanno faticando oltre misura ma una giornata speciale come quella odierna non deve per niente al mondo essere scalfita da una situazione che tuttavia non è ancora compromessa. 
Oggi si deve festeggiare, si deve celebrare una storia lunga 114 ininterrotti anni che nel nostro cantone è un traguardo ormai irraggiungibile anche per chi, qualche km più a nord, prova a far credere il contrario.
La dirigenza, ha voluto sottolineare ancora una volta questa giornata con una festa che di anno in anno coinvolge una piazza forse meno numerosa rispetto a qualche decennio fa ma sempre calorosa.
Godiamoci quindi tutti questo 16 ottobre, senza dimenticare chi per la prima volta non potrà farlo assieme a noi: sarà infatti la prima volta che Ruggero Glaus (al quale affidavamo da tempo la penna per questa ricorrenza) e Luca Luca non saranno dei nostri fisicamente ma solamente con lo spirito. Loro che hanno raccontato e tramandato come pochi altri la nostra Storia, quella con S maiuscola.
E allora.. Auguri Vecchio Chiasso!