giovedì 12 dicembre 2019

Sfl categorica: "Terreno da gioco non adatto"

In mattinata il club rossoblu, tramite una nota stampa ha reso pubblico il risultato a seguito dell'ispezione effettuata due settimane fa dal delegato della Sfl.
Il terreno da gioco dello Stadio Riva IV, per ricevere la licenza della prossima stagione in sostanza dovrà essere rifatto.
Niente di nuovo sotto il sole verrebbe da dire, visto che da anni la Sfl fa presente questo problema e l'erba in fin deiconti è sempre la stessa fin dal lontano  agosto 1969, quando lo stadio venne inaugurato.
Ora, la palla passa alle autorità cittadine che dovranno decidere se rifare a proprie spese il campo da gioco oppure in alternativa, scegliere l'opzione low cost e dare al FC Chiasso la gestione dell'impianto con gli oneri che ne conseguiranno.

Di seguito il comunicato del club rossoblu:
PER LA SFL LO STADIO RIVA IV NECESSITA DI INTERVENTI RADICALI PER OTTENERE LA LICENZA PER LA STAGIONE 2020/21
F.C Chiasso 2005 S.A. comunica di aver ricevuto dalla Swiss Football League in data 10 dicembre lettera in cui si comunica alla società che facendo seguito ai controlli eseguiti dal sig. Bovigny delegato SFL, il terreno di gioco dello stadio Riva IV non soddisfa i parametri necessari per ricevere la licenza per la stagione 2020/2021.

La SFL auspica interventi radicali affinché il Club, definito dalla stessa importante rappresentante del calcio ticinese e svizzero, possa adempiere ai parametri relativi ai caratteri infrastrutturali.
La società comunica di aver immediatamente informato le autorità comunali preposte e contestualmente informa i propri tifosi che si adopererà per garantire la risoluzione del problema.